Yoga  Home

Chakra


chakra, "ruota, cerchio": i chakra rappresentano, secondo alcune
filosofie orientali, i centri di forza dell'organismo umano
attraverso i quali si estrinseca l'energia vitale dell'universo.
Tale energia governa ogni forma di vita, materiale e spirituale,
ed è quindi presente anche all'interno del nostro corpo, a
livello sottile: oltre al corpo grossolano, infatti, le tradizioni
filosofiche legate all'Hinduismo concepiscono l'esistenza di
un corpo cosiddetto "sottile", non visibile ad occhio nudo,
nel quale scorrono i canali energetici che alimentano
spiritualmente il corpo grossolano. Di questo corpo sottile
fanno dunque parte i chakra, veri e propri vortici in grado di
mettere in movimento l'energia vitale dell'individuo.
Ad ognuno dei centri vitali, in numero di sette, corrisponde
un elemento ed una parte del corpo grossolano: i primi cinque
sono allineati verticalmente lungo la colonna vertebrale per
cui, partendo dal basso verso l'alto, si parla di chakra radicale
-sito alla base della colonna vertebrale, l'elemento di
rispondenza è la Terra-, di chakra sacrale -corrispondente
all'osso sacro nello scheletro umano, elemento Acqua-, di
chakra solare -sulla colonna vertebrale, a livello del plesso
solare, elemento Fuoco-, di chakra del cuore -a livello dello
sterno, elemento Aria-, di chakra della gola, cui corrisponde
l'elemento Etere. I due centri vitali superiori corrispondono
invece alla fronte -chakra della fronte: corrisponde alla mente,
al pensiero- ed all'apice della testa -chakra della corona-,
quest'ultimo posizionato alla sommità del capo ed è la sede
della frequenza vibratoria più alta dell'energia vitale umana.
La progressione dei chakra, dalla base alla sommità,
simboleggia la gradualità dei vari piani dell'essere, dall'inferiore
al superiore, esattamente come in una scala musicale che
parte dai toni bassi per arrivare a quelli più alti. L'apertura
dei vari chakra, e quindi il loro perfetto funzionamento, è
subordinata al grado di coscienza dell'individuo e molte
sono le pratiche di meditazione aventi come scopo proprio
il corretto flusso energetico attraverso i sette centri vitali.
Nella speciale forma di yoga detta Kundalini, ove il corpo
umano è visto come un microcosmo in cui la colonna
vertebrale è l'axis mundi, il perno attorno al quale esso
si svolge, la forza vitale è addormentata al livello del chakra
radicale, come un serpente arrotolato su se stesso. Compito
dello yogin (colui che pratica lo yoga) è quello di risvegliarla,
facendola risalire attraverso i sette chakra -provocandone
l'apertura, ad uno ad uno- fino a liberarsi, fuoriuscendo
dal chakra della corona, raffigurato come un Loto dai mille
petali alla sommità del capo: con il risalire dell'energia
Kundalini e con l'apertura dell'ultimo centro vitale, si
raggiunge un nuovo livello di coscienza, la piena
consapevolezza dell'essere.

Photo Ring - Una scelta vincente...